Verso un confine e oltre!

 

Fatto con Padlet

 

Scoprire, osservare, domandare, riflettere, conoscere, esplorare, immaginare, indagare, scorgere, provare … ecco alcune delle parole chiave che hanno guidato e accompagnato nel corso del primo quadrimestre la classe 1 A dell’ I.C. Rita Levi Montalcini, secondaria di I grado, nell’ ambito del progetto “Provaci ancora, Sam!” in un percorso multi e interdisciplinare ispirato al tema del confine, inteso non solo in senso fisico e geografico ma anche, e soprattutto, per le suggestioni emotive, spirituali, fantasmatiche e assolutamente non scontate od ordinarie che la parola stessa è in grado di evocare.

Studenti e studentesse, stimolatə alla riflessione dalla visione critica delle opere esposte alla GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino in occasione della mostra “Una collezione senza confini”, hanno deciso di approfondire appunto il concetto di confine, della sua assenza o del suo superamento, in vario modo, coinvolgendo più materie e docenti, e discutendo, sperimentando e confrontandosi.

La classe ha quindi reso tale ricchezza di idee, pensieri e considerazioni attraverso immagini, testi originali, fotografie in presa diretta, musica e video a tema e ha raccolto tutto il materiale prodotto in un Padlet, una sorta di bacheca virtuale su cui è possibile caricare e condividere qualsiasi tipo di materiale e sulla quale ciascunə ha il proprio libero spazio creativo.

Troverete contenuti sorprendenti, non di rado un po’ pazzi!, vi invitiamo a curiosare tra i post- it virtuali con un’avvertenza alla navigazione: leggete l’introduzione e non perdetevi nessun contributo!

Un milionario … scientifico!

<

Un articolo scientifico può essere interessante ma spesso, da semplici appassionatə, può anche risultare difficile da interpretare e leggere nella sua struttura e complessità… la classe 1A dell’I.C. Alberti Salgari Berta, nel corso del I quadrimestre dell’anno scolastico 2021/2022 nell’ambito del progetto “Provaci ancora, Sam!” ne ha analizzati e letteralmente smontati alcuni per poi realizzare un gioco didattico per mettere alla prova quanto imparato sulla falsariga di un famosissimo quiz televisivo. Giocate anche voi e vedrete che la lettura di un articolo scientifico non sarà più così difficile- Seguite o cliccate sul link per accedere a https://learningapps.org/ e inziare!

Da cosa è composto il sangue?

A volte le materie scientifiche possono risultare un po’ ostiche ma le classi 5B e 5E della scuola primaria dell’ I.C. Alberti-Salgari-Berta, lavorando insieme nell’ambito del progetto “Provaci Ancora, Sam!” hanno trovato un modo efficace, coinvolgente e divertente per illustrare di quali elementi si compone il sangue, e, soprattutto, come ricrearlo con materiali decisamente inusuali.
Tuttə partecipano, collaborano, sperimentano e imparano…provate anche voi grazie al tutorial realizzato dai bambinə della 5B e 5E a creare la vostra boccetta di sangue!

Battiti diskoli

Il cuore le si sbatteva dentro quasi avesse messo le ali e anelasse a volar via (Grazia Deledda)
… e se bastassero palloncini, barattoli e cannucce per far sbattere dentro il cuore e vederlo volare via? Possono aiutarci a rispondere a questa domanda i bambinə della classe 5E della scuola primaria dell’I.C. Alberti Salgari- Berta che, nell’ambito del progetto “Provaci ancora, Sam!” hanno realizzato un tutorial per spiegare come riprodurre i battiti del cuore con oggetti della quotidianità. Un esperimento scientifico che vi invitiamo a guardare fino alla fine!

Charles Darwin, evoluzione, adattamento e … animali fantastici

Oggi, per le scienze alla scuola primaria, parliamo di evoluzione, adattamento e Charles Darwin. Cristina ci propone nella scheda conclusiva una fantastica attività creativa per costruire il tuo animale immaginario liberando la fantasia!

Le caratteristiche sono sempre quelle degli Attrezzi Discoli: materiali didattici auto-prodotti, altamente accessibili, prodotti pensando a tutte e tutti, anche a chi ha solo lo smartphone. Usali, condividili e diffondili liberamente: cita la fonte e mai per uso commerciale.

Per scaricare le immagini una per una, clicca col tasto destro del mouse e scegli “Salva immagine con nome”.

Torna su